Una scelta ecosostenibile senza rinunciare all’alto design

July 16, 2018 at 10:52 am

Negli ultimi anni la scelta di illuminare la propria casa tramite l’uso di lampadine a LED si sta affermando quasi come uno standard.
I vantaggi di questa tecnologia sono numerosi, primo fra tutti l’ecosostenibilità ma, non meno importante, l’enorme risparmio energetico rispetto ai tradizionali sistemi di illuminazione.
A parità di luminosità infatti, le lampadine a led consumano ben 4 volte meno rispetto alle normali lampadine a risparmio energetico e prevedono una durata di vita maggiore (circa 50.000 ore).
I Led inoltre non emettono raggi UV e soprattutto non contengono mercurio, rendendo l’ambiente domestico un luogo dal bassissimo impatto ambientale.

Preoccuparsi dell’ecologia e del risparmio però non vuol dire rinunciare all’eleganza e alla flessibilità di questi componendi nell’arredo.

Le lampadine al led comode

Le lampadine al led sono infatti estremamente comode sia per le loro dimensioni ridotte che per la possibilità di integrarli in componenti d’arredo o nelle pareti e nei pavimenti, senza incorrere in problemi di surriscaldamento a prescindere dal materiale. La luce fredda dei led è infatti compatibile con superfici plastiche e legnose e si prestano bene ad essere utilizzati anche per le variazioni di colore (RGB), rendendo mobili e dettagli architettonici, dei veri e propri oggetti di design.

In base all’arredamento e al tipo di atmosfera che vogliamo creare potremmo scegliere di utilizzare led a gradazione fredda o calda, oltre che alle suddette gradazioni di colore.
Ovviamente l’alta flessibilità nell’utilizzo e l’evidente risparmio energetico fanno sì che i led abbiano un costo leggermente superiore alle lampadine normali, costo che però, come già detto, viene ammortizzato risparmiando sul consumo finale.